Escavatore

Scavatore

Approfondimenti

Diversamente da quanto si potrebbe pensare, il sostantivo escavatóre non è sbagliato e deriva dal verbo escavare (sinonimo del più comune scavare), a sua volta derivante dal verbo latino excavare. Si può quindi scrivere sia "escavatore" che "scavatore".


Se mai

Semmai

Semai

Approfondimenti

Sono corrette sia la forma separata "SE MAI" che "SEMMAI" (con univerbazione e conseguente raddoppiamento fonosintattico).

L'unica forma scorretta è "semai", perché la congiunzione "se" è un monosillabo cogeminante (che causa, cioè, il raddoppiamento fonosintattico della consonante successiva, in questo caso la M).

Dunque, scegliete la forma che più preferite tra "se mai" e "semmai".


Le orecchie

Gli orecchi

Approfondimenti

Il vocabolo "orecchio" ha due plurali: le orecchie e gli orecchi.

Il maschile orecchi è meno comune e si usa soprattutto in alcune locuzioni, ad esempio "essere tutt'orecchi".

Il femminile orecchie è più diffuso e indica la coppia di orecchie di un individuo.


Single

Singol

Approfondimenti

Single è un termine di origine inglese che in italiano indica una persona adulta che vive per conto proprio, per scelta o per necessità.
Oggi indica inoltre chi non ha un/una fidanzato/a, un marito o una moglie.

La forma "singol" è sbagliata!


Stare in piedi

Stare all'impiedi

Approfondimenti

La locuzione avverbiale "all'impiedi" non è sbagliata, come alcuni possono pensare. È attestata dalla fine del XVI secolo ed è utilizzata ancora oggi, sebbene sia meno comune rispetto al più frequente "in piedi". L'avverbio "impiedi" è oggi raro, ma non scorretto.

La formazione di "all'impiedi" da "in piedi" non è desueta nella lingua: da "in piedi" si è passati alla forma "impiedi", con la trasformazione della "n" in "m" davanti a consonante labiale.


Prediligere

Predilire

Approfondimenti

La forma corretta è "prediligere". La forma predilire è un errore molto diffuso (sul motore di ricerca Google fornisce circa 77.200 risultati), ma non esiste ed è errata.

Il verbo deriva dal latino praediligere, composto da prae- e diligere "prescegliere, amare", composto a sua volta da dis- e legere "scegliere". Dis- indica separazione. Il participio passato del verbo prediligere è "prediletto".


Predilezione

Predilizione

Approfondimenti

Si scrive PREDILEZIONE, non "predilizione". La confusione può essere generata dal confronto con il verbo "prediligere". Il vocabolo deriva dal verbo latino praediligere, composto da prae- e diligere "prescegliere, amare", composto a sua volta da dis- e legere "scegliere". Dis- indica separazione. Il participio passato del verbo prediligere è "prediletto".


Crocifisso

Crocefisso

Approfondimenti

Sono corrette entrambe le forme. Crocifisso può avere la funzione di:

  1. sostantivo: indica l'immagine dipinta o scolpita della figura di Gesù Cristo in croce;
  2. participio passato del verbo "crocifiggere" (es.: Gesù fu crocifisso).

Il termine deriva dal latino crucifixus, participio passato del verbo crucifigĕre.


Risurrezione

Resurrezione

Approfondimenti

Sono entrambe corrette e accettate. Questa parola può infatti presentarsi in due varianti, quella col prefisso re-, che è la variante più colta, e quella col prefisso ri-, di uso più comune: possiamo dunque scrivere e dire sia resurrezione che risurrezione. A voi la scelta!

Resurrezione deriva direttamente dal latino resurrectionem, da resurrectus, participio passato del verbo resurgere.


Scarica l'APP di
Come si scrive?

Come si scrive una lettera formale?


Prova il QUIZ di "Come si scrive?" e dimostra di essere un campione!