"Ex aequo o Ex equo?" - Durata lettura: min.

Si scrive Ex aequo o Ex equo?

Ex aequo

Ex equo




Ex aequo o Ex equo?

Quante volte, dopo una gara in cui i concorrenti si sono classificati primi, a pari merito, avete sentito dire: "primi ex aequo"? Ebbene, indirettamente vi abbiamo già svelato la risposta: si scrive ex aequo, con la -a prima della -e; eppure la ricerca su Google della forma sbagliata della locuzione, ex equo, restituisce l'incredibile numero di 20 milioni di risultati; ex aequo, invece, compare "solamente" 6 milioni di volte.

Che vuol dire ex aequo? Qual è il suo significato?

Ex aequo è una locuzione avverbiale latina che significa a pari merito, in parti uguali, parole di cui è anche sinonimo. 

Ex aequo et bono o Ex equo et bono?

Nel Diritto Internazionale, con la formula "Ex aequo et bono, in quantum aequius melius", che significa: "Secondo ciò che è giusto ed equo, in quanto è meglio che sia più giusto", gli Stati coinvolti in una controversia internazionale possono chiedere all'organo giudicante di disapplicare le norme esistenti e decidere in base alla propria coscienza.

Frasi con ex aequo

  • Il premio è andato ex aequo a Palo e Luca.
  • Dopo aver vinto al lotto, Chiara e Marta hanno diviso la vincita ex aequo.