"Marce o Marcie?" - Durata lettura: min.

Si scrive Marce o Marcie?

Marce

Marcie




Il plurale dei nomi che al singolare terminano in -cia, -gia e -scia (Camicie o camice? Ciliegie o ciliege? Fasce o Fascie?) è una delle questioni che più genera incertezza tra i parlanti e gli scrittori della lingua italiana.

Il plurale di marcia è marce; infatti, secondo la regola del plurale dei nomi in -cia, -gia: 

  • le parole in cui le terminazioni -cia e -gia sono precedute da vocale formano il plurale in -cie e -gie: scriveremo dunque camicie, ciliegie, micie, valigie...;     
  • le parole in cui -cia e -gia sono precedute da consonante formano il plurale in -ce e -ge: scriveremo dunque province, pronunce, gocce, bolge, frange...

Il plurale di marcia, marce, resta invariato, sia quando lo usiamo come aggettivo, sia quando lo usiamo come sostantivo. Es. Le mele sono marce; Marce per la pace.