Si scrive Succubo o Succube?

Succubo

Succube



Sono corrette entrambe le forme. Nell'italiano contemporaneo è più diffusa la forma "succube".

"Succubo" (femm. succuba), da molti considerata una forma errata, è in realtà più vicina alla parola latina da cui deriva, ossia succubam = concubina, ed è quindi etimologicamente più corretta, sebbene oggi sia meno diffusa.

La forma invariabile "succube" deriva dal francese succube ed è la forma più usata nell’italiano contemporaneo.

L'aggettivo vuol dire "che è sottomesso al volere di un altro". Se utilizzato come sostantivo, indica "una persona sottomessa".