"Camicie o Camice?" - Durata lettura: min.

Si scrive Camicie o Camice?

Camicie

Camice

Il plurale dei nomi che al singolare terminano in -cia e -gia (Camice o camicie?, Ciliegie o ciliege?, Provincie o Province?) è una delle questioni che più genera incertezza tra i parlanti e gli scrittori della lingua italiana.

Il plurale di camicia è camicie; infatti, secondo la regola del plurale dei nomi in -cia, -gia, -scia: 

  • le parole dove le terminazioni -cia e -gia sono precedute da vocale formano il plurale in -cie e -gie: avremo dunque camicie, ciliegie, micie, valigie;     
  • le parole dove -cia e -gia sono precedute da consonante formano il plurale in -ce e -ge: avremo dunque province, pronunce, gocce, bolge, frange.

Rientrano in questo secondo caso anche le parole in -scia, che nel plurale terminano sempre in -sce: fascia-fasce; striscia-strisce... 

Tutto questo discorso non è valido per le parole in cui la i di -cia e -gia è tònica, cioè accentata, come farmacía, nostalgía, bugía. In questi casi la i è necessaria e resta anche nel plurale; avremo dunque farmacíe, nostalgíe, bugíe, ecc... 

Il plurale camice è sbagliato e, oltretutto, si potrebbe confondere con il vocabolo càmice (sostantivo singolare maschile indicante un indumento da lavoro), il cui plurale è càmici.

Per questi motivi si deve scrivere camicie, non camice.

Aiuta la lingua italiana a sopravvivere

Se conosci qualcuno che ha sbagliato a scrivere questa parola faglielo sapere, condividendo questa pagina.