Si scrive Dell'ultim'ora, dell'ultima ora o dell'ultimora?

Dell’ultim’ora

dell’ultima ora

Dell’ultimora

Premesso che non esiste alcuna regola in italiano che limiti il numero d’apostrofi, ma che invece si tratta di una questione di gusto del tutto personale, si può scrivere sia dell’ultim’ora che dell’ultima ora, con gli apostrofi  che in entrambi i casi indicano l'elisione.

L'utilizzo della forma dell’ultima ora è notevolmente più diffuso, forse perché, erroneamente, molti credono che scrivere due o più apostrofi in successione sia sbagliato.

La forma dell’ultimora, con ultimora univerbato, è sbagliata.

Quindi, come già abbiamo scritto in occasione di l’altr’anno, se volete rendere il vostro scritto un po' più artistico, avendo cura che la vostra parola non sia agrammaticale, potete sbizzarrirvi con gli apostrofi... cum grano salis.

Cos'è l'elisione?

L'elisione è la caduta di una vocale finale non accentata davanti a una parola che inizia per vocale; il fenomeno è graficamente segnalato per mezzo di un apostrofo.