"Dappertutto o Da per tutto o Dapertutto?" - Durata lettura: min.

Si scrive Dappertutto o Da per tutto o Dapertutto?

Dappertutto

Da per tutto

Dapertutto




Dappertutto o Da per tutto o Dapertutto?

Se vi state chiedendo se si scrive Da per tutto o Dappertutto, unito o separato, con o senza apostrofo, con una o due P, dovete sapere che la corretta grafia di quest'avverbio è DAPPERTUTTO attaccato, con due P e senza apostrofo. La grafia separata da per tutto non è errata, ma è una forma più antica e utilizzata raramente.

Non si scrive dapertutto, come unica parola e con una sola p. Si tratta di un errore molto grave. Anche la forma d'appertutto con l'apostrofo è sbagliata, quindi non va utilizzata per nessun motivo.

Ecco cosa vuol dire dappertutto: da ogni parte, ovunque, in ogni luogo. Ecco alcune frasi con dappertutto. Gli esempi che mostrati ti aiuteranno a capire e comprendere meglio in quale contesto è più opportuno utilizzare l'avverbio:

  • È da giorni che la cerchi, non può essere svanita nel nulla. Sei sicuro di aver cercato dappertutto?
  • Non riesco a levarmela dalla testa, è sempre al centro dei miei pensieri, la vedo ovunque, dappertutto.

Come nel caso di parole come soprattutto, cosiddetto, contraccolpo, la locuzione ha subito il fenomeno dell'univerbazione, ovvero quel processo che unisce due parole, in origine separate.

In casi come a posto o apposto, invece, i vocaboli sono rimasti distinti.

Potresti avere avuto lo stesso dubbio per vocaboli molto simili, per evitare di incappare in spiacevoli errori te ne elenchiamo alcuni, per i quali è disponibile la giusta risposta: